25032019Ultime notizie:

Relazioni di fine mandato, trasformare un adempimento in occasione di trasparenza

logo-anci-3«Le relazioni di fine mandato rappresentano un’occasione significativa di trasparenza e condivisione dei propri risultati con i cittadini che i sindaci non devono perdere se intendono trasformare un adempimento di legge in una importante messa alla prova della democrazia locale, attraverso una diffusione orizzontale dei risultati raggiunti». Così il segretario generale di Anci Cittalia Pierciro Galeone commenta l’iniziativa realizzata il 25 febbraio sul tema delle relazioni di fine e inizio mandato dal centro studi dell’Anci, Anci Lazio e Centro di documentazione dei Comuni italiani.

«Nonostante la legge che regola l’obbligo di presentare una relazione di fine e inizio mandato sia ancora confusa, contraddittoria e in parte inattuata – spiega Galeone – dare conto dell’azione amministrativa ai cittadini e all’intera comunità è diventata una priorità per tutti i sindaci. Le relazioni non rappresentano solo una rendicontazione di tipo politico o economico ma un processo che valorizza le autonomie locali e rimanda al tema del benchmarking e del confronto con quanto realizzato da altre realtà urbane di dimensioni simili, al fine di paragonare strategie e approcci di governo per un miglioramento dei sistemi di sviluppo locale».

Nel corso dell’incontro svoltosi presso la Sala Conferenze dell’Anci, l’ordinario di informatica giuridica Donato Limone ha sottolineato il ruolo delle relazioni di fine mandato come veri e propri “sistemi di dati”, utili alla direzione, alla gestione e al controllo democratico delle decisioni da parte dei cittadini.

Ripercorrendo il contesto normativo di riferimento, Limone ha riaffermato il ruolo di tali relazioni come strumenti che contiene le principali attività amministrative del mandato ma anche strumento per la condivisione di dati e informazioni utili per il diritto di sapere dei cittadini e per favorire l’accountability dell’azione del sindaco al termine del suo percorso amministrativo e in occasione delle campagne elettorali.

Favorire la trasparenza, semplificare le procedure di controllo e digitalizzare i sistemi informativi sono le priorità rimarcate dagli interventi del convegno per rendere più semplice l’illustrazione di azioni e interventi realizzati durante il mandato.


-- Scarica articolo in PDF --


What Next?

Articoli Correlati