26052019Ultime notizie:

Sassari-Sorso: entro il 2014 i nuovi treni

Entro l’anno si potrebbe procedere alla sostituzione dei vecchi e vetusti mezzi che quotidianamente percorrono le ferrovie tra Sassari, Alghero e Sorso. La continuità territoriale interna tra i grandi limiti allo sviluppo economico dell’Isola.

nuovi-treni

Scatta il conto alla rovescia per la sostituzione delle vecchie e obsolete “littorine” che ancora oggi percorrono quotidianamente le tratte Sassari-Alghero e Sorso-Sassari. Chiusa la gara e già acquistati i quattro treni (2+2 diesel-elettrici) a scartamento ridotto per la direzione di esercizio di Sassari. Un iter ancora lungo ma che potrebbe esaurirsi con gli ultimi collaudi già entro il 2014. Nonostante si tratti certamente di una notizia attesa da anni, c’è davvero poco da festeggiare se si considera la drammatica situazione in cui sono costretti attualmente a viaggiare i pendolari nella sola provincia di Sassari.

Il tema dei trasporti rimane così uno dei più sentiti e dibattuti dai politici anche in questo periodo di rinnovo del Consiglio Regionale. Parlano di potenziamento della continuità interna il sindaco di Sassari e l’ex di Alghero, Ganau e Tedde, che sottolineano il gap-territoriale all’interno della stessa regione Sardegna [GUARDA]; urla alla vergogna l’ex consigliere comunale Di Nolfo, che chiama in causa la recente amministrazione della Regione Sardegna che – a suo dire – «negli ultimi anni, si è contraddistinta per la sua irritante sordità nei confronti delle esigenze dei pendolari e del diritto alla mobilità di studenti e lavoratori».

Per Valdo Di Nolfo «andare da Alghero a Sassari in treno significa mettere a rischio la propria salute». «I nostri treni dovrebbero essere sicuri, affidabili, comodi ed economici. E io mi batterò anche per questo» continua il candidato di Sel, che sottolinea ancora come il mezzo di trasporto più economico e conveniente, soprattutto per chi viaggia tutti i giorni, sia proprio il treno: «Chi pensa che le due maggiori città della provincia siano più vicine grazie a una strada a quattro corsie, evidentemente si sbaglia». E per Alghero si potrebbe aggiungere un’opportunità in più, rispolverando il vecchio tracciato che dalla stazione della Pietraia conduce fino alla zona portuale di San Giovanni, con enormi vantaggi per viabilità e traffico cittadino (linee urbane interne, con mezzi dedicati, esistono in molte città non solo italiane).

Nella foto: una macchina simile a quelle che presto saranno utilizzate sulla linea Sassari-Alghero

fonte: alguer.it


-- Scarica articolo in PDF --


What Next?

Articoli Correlati